18 Giugno 2017

Leoph Alerménn

Posted in Aforismi e Witz

filosofo (n. 1950)

∼ D’estate occorre riflettere sulla primavera appena passata e fare previsioni per l'autunno venturo. E ordinare l'abbacchio per Natale. Ma non pensare mai all'oggi, dove si potrebbe realmente sudare.

∼ D’estate occorre riflettere sulla primavera appena passata e fare previsioni per l'autunno venturo. E ordinare l'abbacchio per Natale. Ma non pensare mai all'oggi, dove si potrebbe realmente sudare.

∼ Se dico che l'anima è mobile, intendo che si muove: te la ritrovi tra i capelli o tra le dita dei piedi. L'anima è una volpe trasparente. Fa pure certi scherzetti...

∼ Spesso l'inesistenza è la prassi, il saluto un optional e la comunità è solo strade asfaltate e palazzi. Dunque l'esistenza e il saluto esistono solo nello scontro fortuito: è un incidente!

∼ Per i più l'illuminismo è stato il periodo delle lampadine.

∼ Molti sostengono di essere cattolici anche se la Chiesa non gli piace, anche se la traduzione della Bibbia varia di tanto in tanto. Anche se si usa il preservativo e si fa l'amore dall'età di 14 anni. Si è cattolici benchè ogni tanto si bestemmi e non si creda nei miracoli. Ma in fondo si è cattolici, dicono, perché tutto questo non conta. Conta solo che Dio c'è. Malgrado tutto.

∼ I filosofi si riferiscono a Freud per parlare di psicologia. Citano Mauss per parlare di antropologia. Citano Matusalemme per parlare della condizione giovanile. Citano Chaplin per parlare di cinema e di pterodattili se vogliono discorrere di ornitologia. Se parlano di macchine c'è solo la Ford T. E se parlano di Utopia ci stanno Moro e Campanella. Ecco perché studio filosofia, per distruggerla.

∼ A teatro, in scena, non si deve capire nulla; le poesie devono scorrere come le idee di un cocainomane e in pittura si sputacchia sulla tela con gesti istintivi. Tutto questo perché siamo in una era di incomunicabilità, senza obiettivi: l'arte s'adagia sulla merda del presente. Divenendo merda."

∼ Sotto le mattonelle c'è un mondo magico fatto di scarafaggi e formiche. Sopra le mattonelle c'è un mondo magico fatto di scarafaggi e formiche. Entomologia e antropologia: due mondi assimilabili.

∼ La razza umana ha di buono che deve dormire una media di otto ore al giorno, altrimenti oggi ci sarebbero un terzo di danni in più.

∼ La candela non è un termosifone.

∼ Se ti affacci nel pozzo infinito, non vedrai l'infinito. Se guardi il sole, diverrai cieco. Se vuoi sentire la vita di una formica, la schiaccerai. Accontentati della struttura del pozzo, degli occhiali da sole e dell'entomologia.

∼ Se strappi le ali a una farfalla non ne esce fuori un bruco, ma una farfalla senza ali.

∼ La maggior parte degli atei hanno tolto Dio dall'apice, cioè hanno sconocchiato la punta della piramide. Ma sotto permane tutta la puzza del Dio morto.

∼ La cosa bella dell'autunno è che non c'è più gente che dice “Oddio che caldo!”. La cosa brutta dell'autunno è che c'è gente che dice “Oddio arriva il freddo!”. La cosa brutta, insomma, è la maggioranza dell'umanità, non le stagioni.

∼ Odi et amo di Catullo è il primo caso acclarato, tra l'altro in forma di poesia, di disturbo bipolare della personalità.

∼ La gente di sinistra puzza di anni '50 e gli anni '50 sono finiti tempo fa. Le cose finite sono morte. La gente di sinistra dice e fa cose morte. La morte puzza. La morte è fisiologica. Anche gli zombi sono fisiologici.

∼ I puffi buoni Gargamella cattivo, Lenin buono Stalin cattivo, Pinocchio buono Mangiafoco cattivo: alcune delle favole moderne di maggior successo.

∼ Quando lanciamo un sasso nel lago, non vogliamo solo bucare l’acqua, ma vogliamo soprattutto squarciare il panorama e prefigurarci la nostra visone del mondo.

∼ Non riuscendo ad abbracciarlo e stringerlo come un amante, allora l'uomo divide il Tempo in tre parti: una è nella nebbia, una gli sfugge sempre, la terza non la vede.

∼ Il Decadentismo ci ha insegnato che l'assetto borghese non funziona, poi però il Decadentismo ci ha svelato che il Decadentismo non funziona. Però genera cose, come la busta dell'aspirapolvere.

∼ Una spietata legge ci dice che se una persona parte dal punto A per cercare un punto B e non lo trova, allora questa persona ritornerà al punto A, oppure farà qualche casino finché non trova un punto C, F, T. L'unico modo per ovviare a questa legge è immaginare se stessi come un marinaio che non può avere punti."

∼ Il Decadentismo sta alla gioia artistica come l'amputazione sta all'uomo.

∼ Quando l'emozione s'infila nel pensiero, solo allora questo diventa, sfericamente, pensiero.

∼ All'albero che si amputava i rami perché rigogliosi e dispendiosi non rimase che il tronco. E il tronco non è un albero e neppure il suo centro. E' marmo.